Noleggio Autogru: sollevare in sicurezza

Noleggio Autogru: sollevare in sicurezza
0 Flares 0 Flares ×

In questa guida vediamo quali sono gli aspetti da considerare quando si deve utilizzare un’autogru per le attività di sollevamento e spostamento di carichi pesanti: conoscenza e verifica del mezzo, applicazione di tutte le procedure ed accortezze di sicurezza, saper valutare il comportamento dell’autogru durante lo “sforzo”.

La flessione del braccio è un fenomeno che si verifica quando un autogru effettua il sollevamento di un carico, tutti i migliori mezzi hanno questa capacità di flettere il loro bracco in modo che possano assorbire le forze di carico che provengono dal sollevare un peso consistente.



La flessione si verifica su tutte le gru, con tutte le tipologie di braccio, anche se è un risultato normale dovuto al sollevamento è bene tenere delle precauzioni di sicurezza e di consapevolezza per non andare oltre punti critici che possono causare danni si al mezzo, ma peggio ancora alle persone che seguono o collaborano al lavoro.

E’ necessario essere a conoscenza delle diverse fasi in cui si verifica la flessione del braccio durante l’ascensione.

Prima di iniziare il sollevamento bisogna sapere che ogni mezzo ha un carico di lavoro specifico definito nel diagramma di carico, questo è un limite di sicurezza oltre il quale non si dovrebbe andare, quando si effettuato il noleggio autogru e si conosco i pesi dei carichi che si andranno a sollevare è bene consultare questo schema per evitare possibili sorprese durante il lavoro, grazie a questo si può scegliere il mezzo più adatto alle esigenze.

Come linea guida generale di sicurezza bisogna sempre assicurarsi di controllare la capacità di carico di ogni autogru prima che inizi qualsiasi tipo di operazione.

Durante il sollevamento, quando un’autogru solleva il peso di un carico, è bene capire che il raggio di lavoro aumenterà a causa della lunghezza dei cavi di sospensione, di conseguenza si può verificare la deformazione e la flessione del braccio in modo più consistente, questa conseguenza va bilanciata adottando tutte le precauzioni appropriate di sicurezza come ovviamente mettersi ai lati del carico o comunque fuori dalla portata e dal movimento di oscillazione previsto.



E’ inoltre importante capire alcune limitazioni dell’autogru noleggiata, l’operatore deve essere a conoscenza del fatto che più distante dal centro del mezzo risulta il carico da spostare, meno peso il mezzo riuscirà a sollevare e spostare, allo stesso tempo allontanando il carico dall’autogru significa che il braccio sarà più basso e di conseguenza potrà sollevare un peso minore, una doppia combinazione da tenere a mente mentre si effettuano le lavorazioni, sia per una questione di sicurezza che di efficienza e raggiungimento del risultato.

Dopo aver sollevato il carico, per ridurre al minimo qualsiasi flessione del braccio dopo aver posizionato un carico pesante, il gruista deve abbassare leggermente il braccio, ma questo ogni operatore esperto lo sa già.

Anche se la curva del braccio può essere difficile da verificare, tutti i membri di un cantiere dovrebbero conoscere l’esistenza della inevitabile flessione rimanendo coscienti di attuare tutte le possibili azioni per la propria sicurezza durante l’intero processo di sollevamento.

L’autogru è pilotata da un umano, fare in modo che i lavoratori siano ben informati su come manovrare il mezzo, ma allo stesso tempo sui limiti e le procedure di sicurezza da attuare, è uno degli aspetti cruciali, ma non è l’unico, quando si effettua il noleggio autogru da un’azienda specializzata è bene sempre verificare lo stato di manutenzione e di conservazione di tutta l’attrezzatura.

La manutenzione e la cura adeguata assicura che non ci siano problemi con l’autogru che andrete a noleggiare e di ridurre al minimo quelle che possano essere le probabilità che si verifichino incidenti durante le attività si sollevamento e spostamento.



0 Flares Facebook 0 Twitter 0 Google+ 0 LinkedIn 0 0 Flares ×