Tutte le competenze di un web designer

Un mestiere che negli ultimi 10 anni ha conosciuto un’espansione notevole è quello del web designer o, secondo la legge italiana, il disegnatore di pagine web. Non esistono percorsi accademici ufficiali, sia per quanto riguarda le scuole superiori che l’università, ma esistono corsi professionalizzanti post diploma e post laurea. Il web designer è una figura che deve raccogliere in se una molteplicità di competenze. Le vediamo qui di seguito insieme a Laura Musig, web designer a Udine.



Il webdesigner deve prima di tutto disporre di ottimo bagaglio di conoscenze per quanto riguarda la progettazione grafica. Si tratta quindi di saper produrre interfacce web o template ben bilanciati con un uso equilibrato di spazi, colori ed elementi tipografici. Negli ultimi anni è bene ricordare, che in fase di progettazione di un sito web, il web designer deve anche fare i conti con le problematiche connesse ad una corretta visualizzazione sui dispositivi mobili ovvero tablet e smartphone. Senza contare che la competenza nell’uso di programmi per il fotoritocco aiuta il webdesigner nell’elaborazione e nel miglioramento delle foto destinate a comparire sul sito web.

Grazie allo sviluppo di cms come WordPress attualmente un web designer può sviluppare completamente un sito anche nella sua versione dinamica. Nonostante il CMS WordPress sia un sistema che consente di realizzare siti professionali in modo estremamente facile e veloce, è anche vero che questo presuppone un’ottima conoscenza di HTML e CSS, alla quale è possibile ed anzi preferibile, affiancare una certa conoscenza del linguaggio di programmazione PHP e del database MySql.

Ovviamente un web designer deve conoscere anche gli aspetti fondamentali di hosting e server web, per lo meno per quanto concerne l’invio di ticket di assistenza specifici ai reparti tecnici dei service provider.

Per quanto riguarda il controllo dei testi, anche se questo di solito è affidato al cliente o ad un copywriter professionista, il web designer deve essere in grado di pubblicare testi scevri da errori, refusi ed un uso “tipograficamente sbagliato” della punteggiatura.

Si può dire che un webdesigner riuscirà particolarmente bene nel suo lavoro qualora sia in possesso di una formazione di tipo “verticale” su quelle che sono le tematiche dello sviluppo siti web e di una formazione “orizzontale” per quanto riguarda le principali problematiche del mondo della comunicazione. Si può infatti affiancare conoscenze relative al mondo del social media marketing, del mondo del guadagno online, dell’ottimizzazione per i motori di ricerca.

Infine occorre un infarinata di conoscenze legali rispetto a privacy, cookie policy e licenze d’uso dei contenuti utilizzati dai siti internet.