Perché gli animali ci piacciono tanto

Perché gli animali ci piacciono tanto

L’amore per gli animali affonda le sue radici nell’infanzia. Pensateci un attimo. Ogni bambino viene circondato da animaletti di peluche, giochi che rappresentano teneri orsetti o coniglietti e sono presenti animali anche come decorazione sulle maglie e sui pigiami. Senza dimenticare poi i cartoni animati: nella maggior parte dei casi i protagonisti non sono forse proprio degli animali? Anche i libri per bambini vedono spesso come protagonisti gli animali e non appena i bimbi sono un po’ più grandicelli ecco che i genitori acquistano per loro le prime enciclopedie illustrate che trattano proprio di animali, argomenti questi che sono tra i primi che vengono trattati anche a scuola. Si tratta di stimoli importanti che in molti casi sono anche resi più forti dalla presenza in casa di un animale domestico, di un cane ad esempio oppure di un gatto, stimoli che inoltre si acuiscono non appena ai bambini vengono offerte delle esperienze con gli animali un po’ più particolari come una visita ad una fattoria didattica oppure un giro sul pony.

Sì, l’amore per gli animali affonda le sue radici nell’infanzia e tutti questi stimoli altro non fanno che acuirlo sempre più, giorno dopo giorno. Ma ancora non è tutto. In seguito infatti accade qualcosa di ancora più straordinario. Accade infatti che i giovani, ormai lontani dall’infanzia, scoprano che con un animale è possibile interagire e che un animale è in grado di donare calore, emozioni e amore proprio come un essere umano, se non di più. Coloro che hanno avuto la possibilità di ottenere molti stimoli durante l’infanzia a favore degli animali, non possono davanti a questa scoperta che sciogliersi letteralmente, che innamorarsi degli animali e voler vivere solo ed esclusivamente se circondati da loro.

E così ecco che non possono fare a meno di avere un cane o un gatto, di battersi per i diritti degli animali, di fermarsi per strada a guardare gli uccelli che volano sopra la loro testa. E così ecco che appena vedono un cucciolo semplicemente impazziscono e anche solo le fotografie degli animali li fanno commuovere, tanto da postarli anche in continuazione sui social network, invadendo letteralmente le bacheche di amici e parenti. Vi rivedete in questa descrizione e in questo amore spassionato per gli animali? Perché allora non decidere di lavorare con gli animali? Potreste aprire un pet shop oppure andare a lavorare in uno dei molti negozi presenti nella vostra città. Potreste addestrare i cani oppure diventare assistente di un veterinario. Potreste diventare un toelettatore professionista. Di opzioni nel settore dell’animal care ce ne sono davvero molte e si tratta inoltre di figure professionali oggi davvero molto ricercate.

Lavorando a stretto contatto con gli animali, questa passione che provate potrà essere valorizzata al meglio e avrete la possibilità di sentirvi utili, importanti per gli animali che avrete modo di curare. Andare a lavoro non sarà mai faticoso per voi e ogni giorno vi sveglierete con il sorriso sulle labbra, consapevoli che un’altra giornata a contatto di gatti, cani, pappagallini, tartarughe e chi più ne ha più ne metta, sta finalmente prendendo il via!